Il Südtirol Neruda Bolzano ci prova, ma la capolista Imoco Conegliano si impone in tre parziali nel turno infrasettimanale

Non riesce l’impresa al Südtirol Neruda Bolzano sul campo della capolista Imoco Conegliano. Al PalaVerde la squadra altoatesina ha dovuto alzare bandiera bianca con il punteggio di 3-0, al termine di una partita nella quale il Südtirol Neruda Bolzano ci ha messo tanto carattere per tenere testa alla corazzata trevigiana. Ma non è bastato per riuscire a portar via punti da uno dei campi più difficili dell’intero campionato.

LA PARTITA
Una partita che, almeno nel primo e nel terzo set, ha visto il Südtirol Neruda Bolzano riuscire a tenere il passo della squadra prima della classe. Una partita nella quale in alcuni momenti le ragazze di Bonafede sono riuscite a restare appaiate alle venete, mentre in altri la battuta della squadra di casa ha messo addosso alle altoatesine una grande pressione. Cosa invece che non è sempre riuscita all’Imoco, con palla in mano la regista americana Glass ha potuto far viaggiare su alte medie tutte le proprie compagne tanto che Conegliano chiude con un ottimo 43% di squadra in attacco. Un po’ in tutta la fase break (battuta, muro-difesa e contrattacco) le padrone di casa sono riuscite ad essere più concrete delle altoatesine. Bravissima l’Imoco nell’avere più continuità, confermandosi in uno stato di forma davvero eccellente. Mentre in casa Neruda si è vista tanta voglia e tanto carattere, ma qualche alto e basso che, alla fine, sono costati carissimo. Non sono bastati per la squadra allenata da Fabio Bonafede i 10 punti (29% in attacco ed un muro) di Gina Mambru, così come gli 8 a testa delle due schiacciatrici Martinez (32% in attacco) e Rivera (26% in attacco). Resta, in casa Südtirol Neruda Bolzano, l’amaro in bocca per il primo set e per alcuni cali di rendimento in occasione del secondo e terzo parziale quando si ha avuto una grande difficoltà dall’uscire dalla P4.

CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO
Dopo questa sconfitta ora in classifica il Südtirol Neruda Bolzano è sempre a quota 10 punti in classifica, al terzultimo posto a braccetto con l’Obiettivo Risarcimento Vicenza (sconfitto 1-3 da Busto Arsizio) ed a tre lunghezze dal Club Italia, ko nell’anticipo per mano della Liu Jo Modena. Le arancioblù di Fabio Bonafede torneranno in campo già nella giornata di domenica 7 febbraio quando, alle ore 17, al PalaResia arriverà la squadra toscana del Savino Del Bene Scandicci, settima forza del campionato.

I SESTETTI IN CAMPO
In avvio coach Davide Mazzanti opta per Glass in palleggio, Ortolani opposto, Robinson ed Easy schiacciatrici, Adams ed Arrighetti centrali con De Gennaro libero.
Fabio Bonafede, tecnico del Südtirol Neruda Bolzano, manda in campo Brcic in cabina di regia, Mambru opposto, Martinez e Rivera schiacciatrici, Garzaro e Manzano centrali con Paris libero.

LA CRONACA DELLA GARA
La partenza vede subito le altoatesine, con Garzaro e Mambru, partire meglio (3-5), ma già sul 6-6 si ritorna in parità. La gara si fa subito molto combattuta (11-9 con il primo tempo di Arrighetti), Mambru e Martinez però tengono le altoatesine in scia. Easy realizza il 15-11 a favore dell’Imoco, Manzano poi risponde ad Ortolani e siamo 18-14 prima che Robinson non piazzi l’uno-due che spinge Conegliano al 20-14. Ma il Südtirol non si scompone e con Brcic al servizio riesce a tenere vivo questo set portandosi sul 20-18, con un break importante di 4-0, per l’Imoco dentro Nicoletti ma sono Adams e Robinson a trascinare le venete anche se Martinez ha il braccio caldo (23-20). Il colpo di reni vincente, però, è delle padrone di casa.
Nel secondo set è subito ancora battaglia (5-4), ancora Easy realizza il 9-5 a favore delle venete. Le quali iniziano a pigiare il piede sull’acceleratore in diversi fondamentali quali battuta ed attacco, la palla alta dell’Imoco si dimostra devastante e le padrone di casa volano sul 16-6. Spazio anche a Veglia in campo ma il set, sul 20-7, è saldamente nelle mani dell’Imoco Conegliano. La prima della classe va così a sigillare senza troppi patemi questo parziale.
In avvio di terzo parziale Martinez e socie provano a reagire (4-4), Mambru ha il braccio caldo e piazza il break che spedisce le altoatesine avanti 7-10. Ma Robinson e le altre americane dell’Imoco riportano coprono subito questo disavanzo riportando avanti la capolista (11-10), un break che vede le padrone di casa accelerare fino al 14-10 chiudendo un break di ben 7-0. Le arancioblù non mollano (16-13), ma fermare la palla alta a trazione americana delle padrone di casa è durissima: Garzaro sigla il 21-16 che tiene vive le speranze delle ragazze di Bonafede. Nicoletti in battuta mette pressione addosso alle altoatesine (23-17) dando il là a Robinson per chiudere i giochi sul 25-17.IL COMMENTO DI COACH FABIO BONAFEDE
“Abbiamo affrontato in casa loro una squadra più forte di noi e che sta vivendo un periodo di forma strepitoso – ha dichiarato a fine partita Fabio Bonafede, tecnico del Südtirol Neruda Bolzano – ma nei momenti nei quali siamo riusciti a tenere il loro passo la squadra mi è piaciuta. Nel primo set siamo riusciti a restare a lungo agganciati a Conegliano, è stato il parziale più tirato e quello in cui abbiamo fatto vedere le cose migliori, poi sia nel secondo sia nel terzo set abbiamo pagato a caro prezzo due momenti nei quali siamo rimasti inchiodati in una P4 (la rotazione nella quale la palleggiatrice è in posto-4 in campo, ndr) ed abbiamo preso dei filotti di punti. Quando poi noi non siamo riusciti a sfruttare la battuta allora Glass faceva viaggiare il pallone a velocità davvero importanti, diventava difficile quindi limitare quel gran potere d’attacco che hanno con giocatrici americane che anche stasera si sono confermate atlete di livello assoluto. Onore a Conegliano perché si è dimostrata anche stasera una grandissima squadra, dal canto nostro ripartiamo dalle cose positive che abbiamo fatto vedere in questo incontro per preparare al meglio la partita di domenica contro Scandicci che sarà un passaggio molto importante per la nostra stagione”.IL TABELLINO DELLA GARA DI QUESTA SERA

CONEGLIANO-SÜDTIROL NERUDA 3-0
PARZIALI: 25-22, 25-8, 25-17
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO:
Glass 6 (4att + 2m), Ortolani 9 (7att + 2m), Robinson 14 (9att + 1m + 4ace), Easy 16 (15att + 1ace), Adams 8 (4att + 2m + 2ace), Arrighetti 5 (2att + 3m), De Gennaro; Crisanti, Nicoletti. Ne: Vasilantonaki, Serena, Santini, Barazza, De Bortoli (L).
Allenatore: Davide Mazzanti.
SÜDTIROL NERUDA BOLZANO: Brcic, Mambru 10 (9att + 1m), Martinez 8 (8att), Rivera 8 (8att), Garzaro 2 (2att), Manzano 2 (1att + 1m), Paris (L); Veglia. Ne: Newsome, Bertolini, Boscoscuro, Lazic, Waldthaler.
Allenatore: Fabio Bonafede.
ARBITRI: Oranelli e Vagni di Perugia.
DURATA SET: 29′, 20′, 24′.
NOTE- Imoco Conegliano: 7 ace, 10 muri, 5 errori in battuta, 9 errori in attacco, 43% in attacco, 68% di ricezione positiva con il 43% di perfette.
Südtirol Neruda Bolzano: 0 ace, 2 muri, 6 errori in battuta, 8 errori in attacco, 27% in attacco, 49% di ricezione positiva con il 25% di perfette.

Legenda del tabellino: att = attacchi, m = muri, ace = battute vincenti. 

Clicca QUI per vedere il tabellino completo fornito dalla Lega Pallavolo Femminile serie A.

I RISULTATI DELLA QUARTA GIORNATA DI RITORNO
Metalleghe Montichiari – Pomì Casalmaggiore 1-3
Club Italia – Liu Jo Modena 0-3
Savino del Bene Scandicci – Nordmeccanica Piacenza 1-3
Igor Gorgonzola Novara – Il Bisonte Firenze 3-0
Imoco Conegliano – Südtirol Neruda Bolzano 3-0
Obiettivo Risarcimento Vicenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0

LA CLASSIFICA DELLA SERIE A1 FEMMINILE
Imoco Conegliano e Nordmeccanica Piacenza 38 punti;
Pomì Casalmaggiore 37;
Igor Novara 35;
Liu Jo Modena 32;
Foppapedretti Bergamo 23;
Savino Del Bene Scandicci 22;
Metalleghe Montichiari e Busto Arsizio 21;
Club Italia 13;
Südtirol Neruda Bolzano e Obiettivo Risarcimento Vicenza 10;
Il Bisonte Firenze 6.

Share Now

Related Post