Un pomeriggio da ricordare per le giovanissime in campo con le ragazze del Südtirol Neruda Bolzano

Trovarsi a murare, attaccare e difendere con le grandi atlete del volley italiano e internazionale, condividendo con loro il campo da gioco: questa è la indimenticabile esperienza che vivono le giovani pallavoliste della Parrocchia Visitazione – Tre Santi e della Scuola Beato G. Toniolo, che oggi hanno la possibilità di allenarsi con tutta la squadra della Sudtirol Bolzano. 25 giovani under 16 condividono il campo con una delle formazioni del campionato italiano di pallavolo, conoscendo da vicino le sue grandi protagoniste. Le atlete professioniste dispensano alle giovanissime pallavoliste utili consigli anche in vista della finale regionale del torneo prevista il 21 febbraio, in cui si sfideranno le migliori squadre Under 16 degli oratori CSI del Trentino Alto Adige per aggiudicarsi un posto nelle finali nazionali della Volley TIM Cup – che si disputeranno durante le Finali di Coppa Italia del massimo campionato.

Ma non finisce qui per le ragazze degli oratori: mercoledì 2 marzo saranno infatti ospiti della Sudtirol Bolzano durante l‘incontro con Pomì Casalmaggiore e supporteranno con il loro tifo la squadra del cuore.

“Credo che la Volley TIM Cup sia un bellissimo modo per portare le ragazze in palestra e poter far conoscere loro la pallavolo – dice Ilaria Garzaro, capitano e centrale della Sudtirol -. Sono sempre a favore di iniziative di  uesto genere, credo che per una giovanissima poter giocare con atlete già grandi e affermate sia un’esperienza incredibile, che potranno portare con sé per sempre. Personalmente, mi ricordo bene quando avevo 15 anni ed al Club Italia sono venuti ad incontrarci e a giocare con noi giocatori come Lo Bianco, Rinieri, Bovolenta… Sono cose che mi ricordo ancora oggi, così come queste ragazze potranno ricordare a lungo questa giornata. È stato bello anche per noi poter stare un po’ in loro compagnia, rispondere alle loro domande e giocare con loro, perché siamo noi le prime a dover “insegnare” lo sport e soprattutto i valori della pratica sportiva. Si tratta di un progetto bello ed importante, ottimo anche per la diffusione della pallavolo su tutto il territorio e fra le giovanissime: sono sicura che le squadre che giungeranno alle finali potranno anche avere l’occasione di vivere una gran bella esperienza”.

L’incontro fa parte del progetto Volley TIM Cup, l’iniziativa promossa da TIM e Centro Sportivo Italiano con la partecipazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile che avvicina la pallavolo delle professioniste a quella giocata dalle ragazze, promuovendo tra le adolescenti il gioco di squadra e i valori dello sport. L’iniziativa vede protagoniste le squadre degli oratori diocesani e le scuole delle regioni sede dei club di Serie A1 e Serie A2 partecipanti alla Master Group Sport Volley Cup. A sfidarsi saranno oltre 200 formazioni Under 16 del mondo CSI per un totale di 3000 ragazze in tutta Italia.

Anche quest’anno il progetto vede coinvolti attivamente i club e le giocatrici di serie A: come è successo a Bolzano, anche nelle altre città le ragazze degli oratori avranno l’opportunità di allenarsi con le atlete professioniste nei centri di allenamento delle squadre e provare l’emozione di stare sotto rete con le loro beniamine.

La Volley TIM Cup non è solo un torneo sportivo, ma include un percorso formativo dedicato al “benessere digitale” e all’uso consapevole dei social network, che coinvolge gli studenti delle scuole superiori. L’iperconnettività è infatti un fenomeno preoccupante che provoca nei ragazzi una diminuzione dell’attenzione e della concentrazione su ciò che è reale. In questo senso la pratica sportiva aiuta ad instaurare relazioni e dialogo continuo tra i giovani maggiormente stimolati ad un uso consapevole della rete e degli strumenti digitali.

L’iniziativa è supportata dal sito www.volleytimcup.it e sui social attraverso l’hashtag #volleytimcup.
La Volley TIM Cup è realizzata in collaborazione con Master Group Sport.

Share Now

Related Post