Il Südtirol Neruda Bolzano ci mette cuore e carattere e gioca spesso e volentieri alla pari della Foppapedretti Bergamo

Il campionato del Südtirol Neruda Bolzano finisce stasera con la sconfitta, in quattro set, incassata al PalaNorda di Bergamo. Contro una buonissima Foppapedretti le altoatesine di coach Stefano Micoli riescono a giocare alla pari per buona parte dell’incontro ma, alla lunga, devono alzare bandiera bianca. Il cammino del sestetto arancioblù nella massima serie si arresta così al 13esimo posto finale della classifica.

LA PARTITA: KO CONTRO UNA SQUADRA PIÙ CINICA E CONCRETA
Nella serata della festa della Foppapedretti Bergamo, con il PalaNord “sold out” e con la società orobica che espone per la prima volta al pubblico la Coppa Italia vinta due settimane fa a Ravenna, il Südtirol Neruda Bolzano fa vedere di aver voglia di lottare fino all’ultima palla dell’ultima gara. Nonostante la retrocessione in serie A2 la squadra arancioblù vende cara la pelle, giocando per buona parte dell’incontro alla pari delle padrone di casa lombarde. Ne nasce così una gara contraddistinta da quattro set divertenti da vedere, nei quali le altoatesine mettono in mostra carattere e voglia di provarci fino all’ultimo. Soprattutto in una gara nella quale, finalmente, si rivede in campo la diagonale di schiacciatrici dominicana composta da Martinez e dalla rientrante Rivera. Per Prisilla il match di stasera è stato il primo giocato per intero dopo l’infortunio al dito contro Scandicci dello scorso 7 febbraio. Quasi due mesi dopo Rivera torna a comporre la diagonale di posto-4 con la giovane connazionale Brayelin Martinez ed entrambe salgono in cattedra. Per Rivera un bottino finale personale di 16 punti, best scorer del Südtirol Neruda stasera, con il 43% in attacco, due muri ed un ace, mentre “Bray” Martinez si è fermata a quota 14 con il 29% in attacco. Gran bella prova anche per Ilaria Garzaro, devastante a muro con i suoi 6 block personale e molto efficace in attacco dove ha chiuso con il 55%. In un match nel quale coach Stefano Micoli ha provato anche a ridisegnare il sestetto, inserendo la canadese Brittney Page nel quarto set nel ruolo di opposto al posto di una Mambru in serata no (4 punti con il 12% in attacco). Alla fine nei primi tre set si è sempre arrivati, di fatto, alla fine con i due sestetti a stretto contatto per giocarsi la vittoria finale ma il sestetto di casa è stato più cinico e concreto quando serviva chiudere.

LA CLASSIFICA FINALE
Con questo risultato e complice il successo, in quattro set, de Il Bisonte Firenze sulla capolista Imoco Volley Conegliano il Südtirol Neruda Bolzano chiude il proprio campionato al 13esimo posto finale.

I SESTETTI IN CAMPO
Coach Stefano Lavarini opta per Lo Bianco in regia, Barun-Susnjar opposto, Fennari e Plak schiacciatrici, Aelbrecht e Frigo centrali con Cardullo libero.
Stefano Micoli risponde con Brcic in palleggio, Mambru opposto, Martinez e Rivera schiacciatrici, Garzaro e Manzano centrali e Paris libero.LA CRONACA DELLA PARTITA: LOMBARDE TRASCINATE DALLA PALLA ALTA
Al pronti via sono le padrone di casa a partire meglio (8-4), ma grazie alle due schiacciatrici dominicane il Südtirol Neruda riesce a restare in scia (16-13). Nella parte finale del set, però, sono le orobiche a sprintare (21-15) prendendo un margine di vantaggio sufficiente per chiudere il set a proprio vantaggio. Nel secondo parziale il copione sembra simile a quello del set precedente, con le lombarde che partono meglio (8-4 e 16-13). Ma, questa volta, nel finale di parziale le cose cambiano. Perché Brcic è precisa e riesce a trovare in Garzaro (19-21) un’uscita importante in più per riuscire ad aggiudicarsi questo parziale. Dal terzo set in poi si battaglia ancora, con i due sestetti spesso in equilibrio e protagonisti di scambi lunghi. L’equilibrio (12-12) regna quindi sovrano in un terzo set (16-15) nel quale nessuno dei due sestetti riesce a prendere più di un paio di lunghezze di vantaggio. Almeno fino al 21-19, quando poi le padrone di casa pigiano sull’acceleratore e vanno a chiudere il set. Nel quarto set il Südtirol Neruda prova una immediata reazione: 4-0 con Page subentrata a Mambru nel ruolo di opposto. Ma la reazione della Foppapedretti arriva subito (6-6), riportando così di nuovo tutto l’incontro nei binari dell’equilibrio. Il Südtirol resta in scia (16-12 e 21-16) per tutto il set, finché nel finale le rossoblù lombarde allungano e vanno a chiudere l’incontro.

IL TABELLINO DELL’INCONTRO

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – SÜDTIROL NERUDA BOLZANO 3-1
PARZIALI: 25-18, 21-25, 25-21, 25-17
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Lo Bianco, Barun-Susnjar 14 (14att), Gennari 13 (11att + 2m), Plak 13 (12att + 1m), Frigo 1 (1att), Aelbrecht 6 (4att + 2m), Cardullo (L); Mori 1 (1att), Paggi 5 (4att + 1m), Durisic 7 (2att + 5m), Sylla 9 (9att).
Non entrata: Mambelli.
Allenatore: Stefano Lavarini.
SÜDTIROL NERUDA BOLZANO: Brcic 5 (5att), Mambru 4 (3att + 1ace), Martinez 14 (14att), Rivera 16 (13att + 2m + 1ace), Garzaro 12 (6att + 6m), Manzano 6 (4att + 2m), Paris (L); Newsome, Boscoscuro, Veglia, Page 4 (4att).
Non entrate: Lazic, Waldthaler, Bertolini.
Allenatore: Stefano Micoli.
ARBITRI: Florian di Treviso e Prati di Pavia.
DURATA SET: 26′, 29′, 28′, 26′.
NOTE- Foppapedretti Bergamo: 0 ace, 11 muri, 9 errori in attacco, 11 errori in battuta, 37% in attacco, 63% di positività in ricezione con il 29% di perfette.
Südtirol Neruda Bolzano: 2 ace, 10 muri, 10 errori in battuta, 14 errori in attacco, 33% in attacco, 55% di ricezione positiva con il 21% di perfette.

Legenda del tabellino: att = attacchi, m = muri, ace = battute vincenti

I RISULTATI DELLA 13ESIMA GIORNATA DI RITORNO
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Nordmeccanica Piacenza 0-3 (19-25, 23-25, 18-25)
Savino Del Bene Scandicci – Liu Jo Modena 3-0 (25-17, 25-21, 25-21)
Il Bisonte Firenze – Imoco Volley Conegliano 3-1 (25-20, 25-20, 20-25, 25-15)
Foppapedretti Bergamo – Südtirol Bolzano 3-1 (25-18, 21-25, 25-21, 25-17)
Igor Gorgonzola Novara – Obiettivo Risarcimento Vicenza 3-0 (25-18, 25-16, 25-14)
Pomì Casalmaggiore – Club Italia 3-1 (17-25, 26-24, 25-17, 25-20)
Ha riposato: Metalleghe Sanitars Montichiari

LA CLASSIFICA FINALE DELLA STAGIONE REGOLARE
Imoco Volley Conegliano 57 punti;
Pomì Casalmaggiore 55;
Nordmeccanica Piacenza 54;
Igor Gorgonzola Novara 50;
Liu Jo Modena 44;
Savino Del Bene Scandicci 42;
Foppapedretti Bergamo 41;
Metalleghe Sanitars Montichiari 31;
Unendo Yamamay Busto Arsizio 30;
Obiettivo Risarcimento Vicenza 21;
Club Italia 20;
Il Bisonte Firenze 13;
Südtirol Bolzano 10.

GLI ACCOPPIAMENTI DEI PLAYOFF SCUDETTO
Imoco Volley Conegliano – Metalleghe Sanitars Montichiari
Pomì Casalmaggiore – Foppapedretti Bergamo
Nordmeccanica Piacenza – Savino Del Bene Scandicci
Igor Gorgonzola Novara – Liu Jo Modena

Nella foto in allegato, scattata da Riccardo Giuliani per Get Sport Media, il muro della squadra bolzanina contro la Foppapedretti Bergamo.

Share Now

Related Post