Finisce in parità l’allenamento congiunto fra Südtirol Neruda e Stoccarda

Si è concluso con un salomonico pareggio per 2-2 l’allenamento congiunto, andato in scena oggi pomeriggio a San Giacomo di Laives (Bolzano), fra Südtirol Neruda e Stoccarda. Contro una delle più attese squadre tedesche della prossima Bundesliga le arancioblù altoatesine rompono il ghiaccio svolgendo una seduta di allenamento insieme, coronata da un confronto 6 contro 6, il primo della marcia di avvicinamento delle altoatesine verso l’inizio del prossimo campionato di serie A1. Normali gli alti e bassi così come normali sono le diverse cose sulle quali bisogna ancora lavorare, sicuramente si sono viste buone cose da Bauer al centro, autrice di 15 punti con un altissimo 71% in attacco, così come su palla alta Papa e Bartsch (15 punti a testa) hanno messo in mostra una già discreta condizione (34% in attacco per l’americana, 35% per Papa).

In avvio coach Francois Salvagni lascia a riposo Maret Balkestein-Grothues, ancora non al meglio fisicamente, e manda Papa in posto-4 in diagonale a Bartsch, Pincerato in palleggio, Popovic-Gamma opposto, Zambelli e Bauer centrali con Bruno libero. Subito i due sestetti iniziano a battagliare punto su punto (8-7), Stoccarda in battuta è alquanto fallosa ed il Südtirol Bolzano riesce a restare agganciato (10-12). L’ace di Pincerato è il punto esclamativo sull’equilibrio più totale (15-15): quando Papa la imita dalla linea dei nove metri il tabellone elettronico del palasport di San Giacomo vede ancora i due sestetti procedere a braccetto (22-22). Nel tiratissimo finale le tedesche sono più ciniche e chiudono sul 23-25.

Nel secondo set è ancora l’equilibrio a regnare sovrano (9-8), i due sestetti ancora ovviamente non brillanti fisicamente vista l’intensa fase di preparazione alternano ottime cose ad altre ancora da sistemare. Ma più si gioca e più Papa scalda il braccio, suo l’ace del 14-11, il muro-difesa fa alcune buone cose ed in ricostruzione ancora la schiacciatrice numero 9 trova la pipe del 18-13 che costringe al time-out discrezionale la panchina tedesca. Il set è nelle mani delle ragazze di Salvagni (21-15) cui però basta un leggero calo per rimettere tutto in discussione (21-19): la rimonta è completata quando Sandor mette a terra il pallonetto del 23-23. Si arriva a dei tirati vantaggi dove a decidere il parziale a favore delle tedesche sono i muri conclusivi di Grant prima e di Nichol dopo (25-27).

sudtirol-bolzano-2016-2017-contro-stoccarda
Nel terzo venticinque a rompere l’equilibrio ci pensa il turno in battuta di Bartsch: con l’americana al servizio è 9-6 per le altoatesine con due ace diretti. Stoccarda sbaglia qualcosa in più di un Bolzano tornato bello concentrato ed efficace (14-8), il margine delle arancioblù cresce ulteriormente (18-9) dimostrando una buona superiorità in questo momento sia in fase break sia in cambio-palla. Il vantaggio delle padrone di casa è ormai considerevole (22-12) e chiudere così i giochi è ormai una formalità.

Si va così al quarto parziale, dove Salvagni dà spazio a Bertone al centro e “presta” la meranese Alessia Zancanaro allo Stoccarda dove in cui gioca da libero. Partenza sprint delle altoatesine (4-0 e 7-3), il turno in battuta di Papa mantiene poi saldamente il match nelle mani delle ragazze di coach Salvagni (12-4). Ora il match è nelle mani di Bauer e socie (17-5), basta controllare le operazioni senza troppi patemi e chiudere così questo allenamento congiunto visto che, a priori, si era deciso di non andare oltre i quattro set giocati.

Dopo questo allenamento congiunto la squadra bolzanina tornerà in palestra nel pomeriggio di mercoledì 21 settembre per una seduta di allenamento con la palla, mentre il giorno successivo si partirà per Vicenza dove giovedì e venerdì si terrà l’edizione 2016 della “Palladium Cup”. Oltre alle altoatesine in campo ancora le tedesche dello Stoccarda, le campionesse d’Italia dell’Imoco Conegliano ed una big internazionale come la Dinamo Mosca.

Di seguito il tabellino dell’allenamento congiunto andato in scena oggi a San Giacomo.

SÜDTIROL BOLZANO – STOCCARDA 2-2

PARZIALI: 23-25, 25-27, 25-16, 25-9

SÜDTIROL BOLZANO : Pincerato 5 (2att + 2mm + 1ace), Popovic-Gamma 12 (6att + 3m + 3ace), Bartsch 15 (12att +1m + 2ace), Papa 15 (12att + 3ace), Zambelli 3 (2att + 1ace), Bauer 15 (12att + 2m + 1ace), Bruno (L); Bertone, Spinello 1 (1att), Zancanaro.

Non entrate: Vrankovic, Bakestein-Grothues.

Allenatore: Francois Salvagni.

STOCCARDA: Nichol 3 (1att + 2m), Whitney 6 (5att + 1m), Renkema 8 (7att + 1m), Sandor 7 (6att + 1ace), Tomazela 7 (4att + 1m + 2ace), Grant 6 (2att + 3m + 1ace), Buakaew (L); Schafer 7 (5att + 1m + 1ace), Kocar, van Daelen 6 (5att + 1m), Pettke 3 (2att + 1m).

Non entrate: Mlejnkova e Wenzzel.

Allenatore: Guillermo Hernandez.

ARBITRI: Pozzato e Miggiano di Bolzano

DURATA SET: 32′, 32′, 24′, 20′.

NOTE- Südtirol Bolzano: 11 ace, 8 muri, 8 errori in battuta, 14 errori in attacco, 38% in attacco, 48% di ricezione positiva con il 20% di perfette.

Stoccarda: 5 ace, 11 muri, 12 errori in battuta, 12 errori in attacco, 33% in attacco, 36% di ricezione positiva con il 25% di perfette.

#cuoreNeruda

#HerzNeruda

Share Now

Related Post