Serie B2: il baby Südtirol Bolzano deve arrendersi al cospetto dell’ambizioso Carpi

GSM CARPI – SÜDTIROL BOLZANO 3-0
PARZIALI: 25-5, 25-23, 25-17
GSM MONDIAL CARPI: Viani, Pini, Natali, Bulgarelli, Faietti, Campana, Dallari (L); Bellentani, Galli, Corsi, Zini, Gennari, Pogliani (L). Allenatore: Furgeri.
SÜDTIROL BOLZANO: Ferrari, Fogagnolo 7 (6att + 1ace), Bazzanella 1 (1att), Fiabane 6 (4att + 2ace), Florian, Mura 2 (2att), Filippin (L); Zancanaro (L), Garbin 1 (1att), Rabea, Larentis, Micheletti 1 (1att), Russo. Ne: Mitterhofer. Allenatore: Giacomo Guarienti.
ARBITRI: Zaccaria di Parma e Bosio di Reggio Emilia
DURATA SET: 18′, 30′, 25′.
NOTE- Südtirol Bolzano: 3 ace, 0 muri, 3 errori in battuta, 13 errori in attacco, 17% in attacco, 41% di ricezione positiva con il 26% di perfette.

Niente da fare per il giovanissimo Südtirol Bolzano di serie B2, sconfitto in tre parziali in casa del Gsm Mondial Carpi, terza forza del campionato. Una partita ad altissimo coefficiente di difficoltà quella che attendeva le ragazze allenate da Giacomo Guarienti e così si è dimostrata, contro un sestetto dall’esperienza decisamente maggiore rispetto a quello arancioblù e costruito per tentare il salto di categoria. Così durante tutto l’incontro le padrone di casa sono riuscite ad essere più incisive in tutti i fondamentali, merito delle baby altoatesine l’esser riuscite comunque a giocare ed a restare in partita dopo un avvio particolarmente complicato. Il primo set, infatti, ha visto in campo un Südtirol Bolzano messo all’angolo dalla fase break di casa: ottime battute, muro-difesa molto attento ed un ritmo di gioco molto alto, che attualmente le ragazze di Guarienti non sono riuscite a reggere. Dopo il primo parziale le altoatesine hanno trovato il proprio modo di stare in campo, riuscendo anche a restare in scia alle padrone di casa, ma non avendo la possibilità di rovesciare le sorti dell’incontro. Una sconfitta contro una squadra molto quotata che, alla fine, ci può stare per Ferrari e compagnia schiacciante, che nella classifica del girone C della serie B2 ora restano al 13esimo posto con 4 punti, sempre a sole due lunghezze di distanza dalla zona salvezza. Best scorer in casa altoatesina Djanet Fogagnolo, autrice di 7 punti personali, uno in più di quelli messi a segno da Claudia Fiabane in posto-4. In avvio coach Guarienti manda in campo un sestetto con Ferrari in palleggio e Fogagnolo opposto, Fiabane e Bazzanella schiacciatrici, Florian e Mura centrali con Zancanaro/Filippin libero. Il primo set, come detto, è quello più difficile: Carpi scappa subito via (8-1 e 16-5), la ricezione arancioblù si inchioda (21-5) e così le emiliane vanno a vincere senza patemi. Nel secondo set sono le altoatesine a partire decisamente meglio (2-8 e 13-16), il parziale diventa una vera e propria battaglia con i due sestetti che giocano a stretto contatto (20-21). Si arriva così ad un tiratissimo finale (23-23) di set, dove il colpo di reni vincente lo trova Carpi. Nel terzo parziale il Südtirol ancora riesce a giocarsela (8-5), Carpi non concede praticamente niente ma Zancanaro e socie restano sempre in scia (16-11 e 21-16), riuscendo a chiudere a testa alta una gara molto complicata. Ora si tornerà in campo sabato 26 novembre, alle 20.30 fra le mura amiche di Bronzolo, per affrontare un altro osso duro come l’Iseo Pisogne.

Share Now

Related Post