Serie B2: un altro derby amaro per il Südtirol Bolzano, il C9 Pregis è corsaro in tre set a Bronzolo

Niente da fare per il giovane Südtirol Bolzano, sconfitto in tre set nella serata di oggi dal C9 Arco Riva nel derby regionale di serie B2. A Bronzolo le ragazze di Giacomo Guarienti solamente nel primo set sono riuscite a tenere il passo delle gardesane, fermandosi proprio sul più bello, ovvero negli ultimi scambi, e venendo poi alla lunga travolte dal C9 Arco Riva Pregis.

SÜDTIROL BOLZANO – C9 PREGIS 0-3
PARZIALI: 22-25, 5-25, 13-25
SÜDTIROL BOLZANO: Ferrari 2 (1att + 1m), Fogagnolo 8 (7att + 1m), Fiabane 10 (10att), Mitterhofer 3 (3att), Mura 2 (2att), Garbin 1 (1att), Zancanaro Al. (L), Filippin (L). Ne: Florian, Larentis, Russo, Micheletti, Zancanaro Ar. Allenatore: Giacomo Guarienti.
C9 ARCO RIVA PREGIS: Corradini 4 (4ace), Rebecchi 13 (12att + 1m), Bianchi 10 (7att + 1m + 2ace), Vivaldi 5 (3att + 2ace), Enei 9 (6att + 3ace), Rosà 7 (5att + 2ace), Gasperini (L); Pellegrini (L), Tosi 1 (1att), Andreis. Ne: Lever, Righi, Chistè. Allenatore: Davide Di Nardo.
ARBITRI: Cristofoletti e Danieli di Verona
DURATA SET: 27′, 14′, 19′.
NOTE- Südtirol Bolzano: 0 ace, 2 muri. C9 Arco Riva Pregis: 13 ace, 2 muri, 8 errori in battuta, 4 errori in attacco.

È l’inevitabile epilogo di un match nel quale si incontrano una squadra, quella altoatesina, ancora a caccia della seconda vittoria stagionale, ed una invece in salute come quella gardesana, alla sua terza vittoria consecutiva. In queste condizioni, così, basta un solo momento di difficoltà che tutto si incarta, che tutto diventa più difficile e complicato. Leggasi parte finale di primo set, quello in cui le arancioblù riescono a restare avanti fino al secondo time-out tecnico (16-12) ma poi al ritorno in campo prendono un break importante, di 3-9, ed ecco che la frittata si rovescia (19-21). Il baby Südtirol non riesce a chiudere il set e, di fatto, il derby finisce qui. Perché la mazzata morale è importante e, così, nel secondo e terzo parziale le trentine fanno quello che vogliono. In avvio coach Guarienti manda in campo Ferrari in regia, Fogagnolo opposto, Garbin e Mura centrali, Mitterhofer e Fiabane schiacciatrici con Alessia Zancanaro libero. Dall’altra parte della rete Davide Di Nardo, tecnico del C9, conferma il sestetto standard con Rebecchi opposto a Corradini in palleggio, Bianchi e Vivaldi schiacciatrici, Rosà ed Enei centrali con Gasperini libero. Best scorer in casa Bolzano la schiacciatrice Claudia Fiabane, l’unica ad arrivare in doppia cifra. Decisiva la prestazione in battuta delle trentine, capaci di mettere a segno qualcosa come 13 ace in tre set e di mettere sempre una grandissima pressione sulla ricezione altoatesina. Per le giovani arancioblù costruire gioco con una ricezione in affanno non è stato così per nulla semplice. È emblematico l’inizio del secondo set, quello in cui le padrone di casa beccano un parziale di oltre il 10-0, ritrovandosi all’angolo, suonate come un pugile: 3-8 e 3-16 i parziali ai due time-out tecnici. Inevitabile che il resto del parziale diventi poco più di una passerella per il C9 Pregis. Il copione di fatto non cambia nemmeno nel terzo set, quello in cui il Südtirol Bolzano tira fuori l’orgoglio per restare in scia (5-8) almeno nei primi scambi del parziale. Dura poco, perché Corradini e compagnia schiacciante dominano (9-16 e 11-21) il resto del set e chiudono i tre punti d’autorità. Con questo risultato ora il C9 Arco Riva Pregis in classifica è settimo con 8 lunghezze di margine sulla zona retrocessione, mentre il Südtirol Bolzano resta sempre al 13esimo posto con un divario dalla quota salvezza di 15 punti. Nel prossimo turno, il 18esimo, le giovani arancioblù di Guarienti saranno in scena sabato 4 marzo (nel prossimo weekend i campionati cadetti si fermeranno per le elezioni nazionali federali) in casa della cenerentola Calerno Reggio Emilia. Una gara da vincere a tutti i costi.

 

Nella foto in allegato la schiacciatrice Claudia Fiabane

Share Now

Related Post