“Contro Firenze saranno due gare di altissimo livello”: Salvagni e Papa commentano l’ottavo di finale del Südtirol Bolzano

Sarà, quindi, ottavo di finale contro Il Bisonte Firenze per il Südtirol Bolzano. Una sfida che in questa regular season che si è chiusa ieri ha visto altoatesine e toscane spartirsi una vittoria per parte. Con il successo 3-1 all’andata al Mandela Forum della formazione allenata da Marco Bracci, indimenticabile schiacciatore della “Generazione dei Fenomeni”, mentre nel match di ritorno al PalaResia l’hanno spuntata le arancioblù al tie-break. “Entrambe le gare contro Firenze sono state due vere battaglie – commenta Francois Salvagni, tecnico della formazione altoatesina – e così saranno anche queste due partite di playoff. La regular season ha detto che siamo due squadre dello stesso livello, abbiamo fatto un percorso simile noi e Il Bisonte: dobbiamo quindi attenderci due partite tirate e combattute, di altissimo livello”. Il Bisonte Firenze dell’ex Vittoria Repice, infatti, ha chiuso la regular season al nono posto con un solo punto in meno rispetto al Südtirol Bolzano. Dopo un percorso fatto di 11 vittorie ed altrettante sconfitte, con un organico che può contare su atlete d’esperienza come Bechis in palleggio e l’ex azzurra Indre Sorokaite opposto, oltre alle 26enni schiacciatrici Bayramova ed Enright. “Saranno due gare difficili, di livello, ma alla nostra portata – commenta la schiacciatrice arancioblù Valeria Papa – in campionato abbiamo dimostrato di potercela giocare contro di loro, così come possiamo giocarcela praticamente contro tutte. Abbiamo chiuso una grandissima regular season, è stata una ottima stagione per tutte noi ed appena passerà l’amarezza per questa sconfitta di Modena arrivata per pochissimo resteranno tantissime soddisfazioni per tutte noi”. Quelli contro Firenze saranno i primi playoff di serie A1 nella storia del sodalizio altoatesino, così come saranno i primi playoff di sempre per una squadra della nostra regione. “Sarà la prima volta per tanti di noi – continua Papa – me compresa. Questa è una sfida che mi lascia addosso una sensazione nuova, mai provata: non vedo l’ora di giocare partite di questo genere. Dobbiamo solo pensare ad affrontare Il Bisonte al massimo, dando tutto quello che abbiamo. Solo in questo modo chiuderemo questa stagione strepitosa senza nessun genere di rimpianto”. Ampiamente positiva la regular season giocata dal Südtirol Bolzano, partita con l’intenzione di salvarsi ed arrivata in piena ultima giornata a giocarsi addirittura il quinto posto finale. “Sicuramente essere arrivati all’ultima giornata a giocarcela alla pari contro una squadra forte come Modena dice che ottimo campionato abbiamo fatto – conclude Papa – dall’altro lato, però, questa sconfitta mi lascia l’amaro in bocca. È un peccato perché ce la siamo giocata dall’inizio alla fine, peccato solo alcune situazioni nelle quali ci siamo fatte prendere da un po’ di nervosismo e di frenesia. Ma questa prestazione, essere arrivate comunque ad un passo dal tie-break qui a Modena, ci lascia ben sperare per i prossimi playoff”.

In allegato nella foto scattata da Riccardo Giuliani per Get Sport Media un attacco di Valeria Papa contro il muro di Modena.

Share Now

Related Post