Via ai playoff: domani Südtirol Bolzano a Firenze per l’andata degli ottavi di finale

Il momento è arrivato. Per il Südtirol Bolzano è giunto il momento di iniziare la propria corsa nei playoff della Samsung Gear Volley Cup. Nella giornata di domani le altoatesine saranno di scena al Mandela Forum di Firenze, per la gara d’andata degli ottavi di finale contro Il Bisonte Firenze.

DOVE & QUANDO
Domani, giovedì 30 marzo, ore 20.30, a Firenze: Il Bisonte Firenze – Südtirol Bolzano

MICHELLE BARTSCH IN DUBBIO PER QUESTA GARA D’ANDATA
Sarà una serata indimenticabile quella di domani per il Südtirol Bolzano, all’esordio assoluto nei playoff scudetto. Una di quelle prime volte che non si scordano mai e che si aprirà con una partita difficilissima e molto complicata. “Durante le due gare di campionato – ha raccontato Francois Salvagni, tecnico della formazione altoatesina – abbiamo visto come noi e Firenze siamo due squadre simili, dal livello alquanto simile. Quindi dobbiamo prepararci ad una partita tirata e combattuta, nella quale dovremo cercare solamente di goderci questo momento, onorandolo al massimo giocando una bella pallavolo”. La squadra è partita nel primo pomeriggio di oggi alla volta della Toscana dopo una seduta di lavoro mattutina al PalaResia e prima dell’allenamento di rifinitura in programma al Mandela Forum nella mattinata di domani. In quella circostanza si proverà ad allenare anche la schiacciatrice americana Michelle Bartsch, uscita malconcia ad un ginocchio dalla sfida di sabato a Modena. Il posto-4 a stelle e strisce non è al massimo, gli esami ai quali è stata sottoposta non hanno evidenziato nessuna grande problematica ma solamente dopo l’allenamento di rifinitura di domani mattina coach Salvagni capirà se potrà schierarla dal primo scambio oppure se dovrà puntare su Matea Ikic nello starting six.

IL BISONTE FIRENZE CERCA IL QUARTO DI FINALE CONTRO CONEGLIANO
Nono posto finale al termine della regular season con 30 punti, uno in meno del Südtirol Bolzano, frutto di 11 vittorie ed altrettante sconfitte. La squadra allenata da Marco Bracci è una formazione di buonissimo livello, che ha dimostrato di avere le qualità per giocarsela alla pari anche con i sestetti più quotati di questa serie Samsung Gear Volley Cup. Bracci, ex schiacciatore della Generazione dei Fenomeni, da questa stagione guida una squadra molto interessante, che può contare sull’apporto di alcune atlete di lunga esperienza come l’ex opposto della nazionale azzurra Indre Sorokaite, la regista Marta Bechis, il libero Beatrice Parrocchiale anche lei nel giro dell’ItalVolley e la coppia di centrali Calloni-Melandri ambedue con diverse stagioni di serie A1 alle spalle. In questa stagione la società toscana ha riportato in palestra nei primi mesi di attività la schiacciatrice Valeria Rosso, inattiva nella scorsa annata causa maternità, mentre ora in posto-4 le due titolari sono alcuni volti nuovi del nostro campionato come l’azera Odina Bayramova e la 26enne portoricana Stephanie Enright, ambedue ex Baku. A questi playoff la squadra toscana arriva con il morale a mille, dopo il successo sabato sera nel derby contro Scandicci.

I PROBABILI SESTETTI
Coach Francois Salvagni opterà per Pincerato in palleggio, Popovic-Gamma opposto, Bartsch o Ikic schiacciatrice con Papa, Bauer e Zambelli centrali con Bruno libero.
Marco Bracci, invece, dovrebbe rispondere con Bechis alzatrice, Sorokaite opposto, Bayramova ed Enright schiacciatrici, Melandri e Calloni centrali con Parrocchiale libero.

GLI ARBITRI
Saranno Marco Turtù ed Ugo Feriozzi, ambedue di Ascoli Piceno, i due direttori di gara di questo incontro. Per entrambi si tratta della prima partita stagionale delle altoatesine arbitrata.

LE EX
Partita speciale quella di domani per Vittoria Repice, centrale del Neruda Volley nella stagione in cui si vinse Coppa Italia e serie A2 femminile. Nelle fila altoatesine, invece, l’unica ex dell’incontro sarà Floriana Bertone, per tre stagioni dal 2012 al 2015 al Bisonte fra A2 ed A1.

I PRECEDENTI FRA LE DUE SQUADRE
Sono ben sei, fra A2 ed A1, i precedenti fra Bolzano e Firenze, con quattro successi toscani e due altoatesini. In A2, nella stagione 2013/2014, l’allora San Casciano si impose per 3-2 all’andata in casa e per 3-1 al PalaResia. Nella scorsa stagione di serie A1, invece, successo delle altoatesine per 3-1 nella gara d’andata e sconfitta per 3-2 al ritorno. I risultati si sono praticamente invertiti in questa stagione, con le toscane che in casa si sono imposte per 3-1 ed il Südtirol Bolzano che al ritorno, al PalaResia, hanno vinto per 3-2.

LE STATISTICHE DELLE DUE SQUADRE A CONFRONTO
Dopo una intera regular season confrontiamo le statistiche dei principali fondamentali di ambedue i sestetti in gara domani sera. Dopo 22 giornate solamente il dato per quel che concerne la media d’attacco è molto simile: 37,3% di media per Il Bisonte, 35,6% per le arancioblù. È stato diverso, invece, il rendimento in altri fondamentali come la ricezione perfetta ad esempio, con Bolzano ferma al 35,2% a fronte del 42,5% delle toscane. A muro è stata una regular season più felice per l’Azzurra Volley con 209 block a fronte dei 166 del Südtirol, che si è però ampiamente rifatto in battuta dove ha collezionato 98 ace (quarta miglior squadra in battuta di tutto il campionato, a pari merito con Scandicci) a fronte degli 81 de Il Bisonte.

LE MIGLIORI
Dopo una intera regular season la best scorer in casa toscana è stata l’opposto, ex nazionale azzurra, Indre Sorokaite. Autrice in 22 gare disputate di qualcosa come 444 punti, terza miglior realizzatrice dell’intero campionato dietro solamente ad Egonu e Barun. In battuta poi Sorokaite con 26 ace personali è stata la settima “ace woman” dell’intero campionato, davanti alla compagna Enright con 25. A muro Calloni e Melandri hanno saputo davvero farsi rispettare in questa speciale classifica, visto che sono a pari merito la seconda miglior muratrice del campionato con 63 muri punto realizzati a testa. Capitolo ricezioni perfette: anche qui una giocatrice di Firenze è ai vertici della classifica di rendimento, è il libero Beatrice Parrocchiale seconda in quanto a ricezioni perfette (260), una sola in meno rispetto a Sansonna. Quinto posto invece per Enright in questa speciale classifica (239).

DOVE VEDERE LA PARTITA
Il match sarà trasmesso in diretta su Lvf Tv, il canale streaming della Lega Pallavolo Femminile Serie A. Il canale web, che trasmetterà tutti gli incontri del massimo campionato italiano femminile, scaduta la promozione speciale di inizio stagione, prevede un abbonamento di 59,90 euro a stagione.

AGGIORNAMENTI LIVE SULLA PARTITA
Per chi non potesse seguire in diretta l’incontro ma vuole comunque restare aggiornato sull’andamento della gara degli aggiornamenti in tempo reale saranno pubblicati sulla nostra pagina Facebook (www.facebook.com/nerudavolley) ed attraverso il nostro canale Twitter (@NerudaVolley). Sarà possibile restare aggiornati sull’andamento dell’incontro anche scaricando l’apposita App della Lega Pallavolo Serie A Femminile.

LA DIFFERITA DELLA PARTITA
Sarà possibile rivedere le immagini di Il Bisonte Firenze – Südtirol Bolzano nella serata di martedì, a partire dalle ore 20, sui teleschermi di Video33 con commento in italiano, mentre nella serata di venerdì – sempre alle ore 20 – le immagini dell’incontro saranno trasmesse con telecronaca in tedesco sul canale Sdf.

IL PROGRAMMA DEI PLAYOFF
Ottavi di finale
Domani, ore 20.30, a Firenze con diretta su Lvf Tv: Il Bisonte Firenze – Südtirol Bolzano
Domani, ore 20.30, a Monza con diretta su Lvf Tv: Saugella Team Monza – Unet Yamamay Busto Arsizio

Gare di ritorno a campi invertiti lunedì 3 marzo 2017 alle ore 20.30.

Quarti di finale
Imoco Conegliano – vincente Bolzano/Firenze
Liu Jo Nordmeccanica Modena – Foppapedretti Bergamo

Pomì Casalmaggiore – vincente Monza/Busto Arsizio
Savino Del Bene Scandicci – Igor Gorgonzola Novara

In allegato nella foto scattata da Riccardo Giuliani per Get Sport Media un momento del match di campionato fra Südtirol Bolzano e Firenze.

Share Now

Related Post