Fra gli applausi del PalaResia il Südtirol Bolzano chiude la sua stagione superando 3-1 Il Bisonte Firenze

La stagione del Südtirol Bolzano si chiude fra gli applausi del PalaResia. Ai quarti di finale della Samsung Gear Volley Cup vanno le toscane de Il Bisonte Firenze, ma questa gara di ritorno degli ottavi ha confermato quanto già era chiaro da tempo. Ovvero che questo Südtirol Bolzano è una squadra con tanto cuore e tantissimo carattere.

SÜDTIROL BOLZANO – IL BISONTE FIRENZE 3-1
(25-23, 25-19, 16-25, 25-22)
SÜDTIROL BOLZANO: Papa 8, Bauer 6, Pincerato 4, Bartsch 22, Zambelli 3, Popovic-Gamma 15; Bruno (L), Bertone 5, Ikic 5. N.e. Matuszkova, Spinello. All. Salvagni.
IL BISONTE FIRENZE: Bechis 1, Bayramova 13, Melandri 10, Sorokaite 16, Enright 13, Calloni 5; Parrocchiale (L), Norgini, Repice 2, Pietrelli 2, Bonciani 1. N.e. Brussa. All. Bracci.
ARBITRI: Lot e Florian di Treviso.
DURATA SET: 29′, 26′, 28′, 27′
NOTE- Südtirol Bolzano: 4 ace, 7 muri, 15 errori in attacco, 7 errori in battuta.
Il Bisonte Firenze: 3 ace, 12 muri, 5 errori in battuta, 14 errori in attacco.
SPETTATORI: 850

Sudtirol Bolzano - Il Bisonte Firenze ritorno playoff foto di Riccardo Giuliani_1

Alla fine il Südtirol Bolzano festeggia la vittoria, in quattro set, contro Il Bisonte Firenze dimostrando come il match d’andata sia stato solamente un episodio. Salutando con un risultato positivo il pubblico del PalaResia. E dire che non solo il successo finale poteva finire nelle tasche di Bauer e compagne, ma anche la qualificazione ai quarti di finale. Perché un Südtirol strepitoso vola sul 2-0 e, nel terzo set, domina fino al 12-7. Fino all’ace di Sanja Popovic-Gamma che porta le arancioblù in una rotazione di P4 nella quale si inchiodano, tanto che Firenze riesce a rimontare con un break di 7-0 (12-14). Un cambio di passo che cambia anche l’inerzia della gara e, soprattutto, il destino di una qualificazione ai quarti che sembrava destinata ad essere messa in palio al Golden Set di spareggio. In casa altoatesina prestazione praticamente perfetta per due set e mezzo, quelli in cui le arancioblù riescono a disputare una partita tatticamente perfetta, fermando alcuni punti di riferimento come Enright e Bayramova. Bene in battuta, molto bene in difesa e capace, il Südtirol Bolzano, di trovare in attacco una strepitosa Michelle Bartsch: per lei 22 punti con il 46% in attacco. Bene anche Popovic-Gamma (15 punti con il 32% in attacco e due ace) così come Pincerato, lucida in regia e bravissima al servizio con filotti importanti. Per due set e mezzo, praticamente, il Südtirol Bolzano fa esattamente tutto quello che doveva fare per vincere. È mancato, solamente, l’ultimo passo.

Sudtirol Bolzano - Il Bisonte Firenze ritorno playoff foto di Riccardo Giuliani

LA REPLICA DELLA PARTITA
Per chi non avesse potuto vedere l’incontro sarà trasmesso in replica martedì 4 aprile, alle ore 20, da Video33 tv partner del Südtirol Bolzano con telecronaca in italiano, mentre venerdì sempre alle ore 20 sarà trasmesso da Sdf con commento in tedesco.

LA CRONACA DELLA GARA
In avvio coach Francois Salvagni manda in campo il sestetto ormai tradizionale: Pincerato in regia, Popovic-Gamma opposto, Bauer e Zambelli centrali, Bartsch e Papa schiacciatrici, Bruno libero. Anche Marco Bracci non cambia una virgola del sestetto di gara-1: Bechis in palleggio, Sorokaite opposto, Bayramova ed Enright schiacciatrici, Calloni e Melandri centrali con Parrocchiale libero.

Si inizia subito battagliando palla su palla (6-6), ma quando prima Bartsch in attacco e poi Pincerato a muro iniziano a macinare punti (13-10) allora arriva il primo allungo altoatesino. Bracci ferma il gioco ma sono sempre le altoatesine a tenere il naso avanti (15-11), il cambio-palla di Bauer e socie è più fluido e gli errori sono inferiori per le padrone di casa rispetto alle toscane. Il vantaggio (20-16) del Südtirol è ormai importante, ma sul più bello arriva la reazione delle toscane che impattano sul 21-21. Il finale di set è da cardiopalma: si lotta palla su palla e decisivo è il turno in battuta di Giulia Pincerato, che sigilla il 25-23 finale. Sembra di rivedere il match dell’andata ma a parti invertite, perché sono le padrone di casa a partire sparate nel secondo set: 10-6. Bartsch in attacco è scatenata (13-7), dentro Bertone per Zambelli e l’ex di turno a muro è molto efficace con tre stampi personali (17-10). La fluidità di gioco delle altoatesine (20-13) permette alla truppa di Salvagni di andare a dominare questo secondo parziale. Nel terzo set è subito 5-1 per le arancioblù, Bracci prova a fermare il gioco ma ormai l’inerzia della gara è nelle mani delle altoatesine (9-3). Come detto, fino al 12-7 quando Popovic-Gamma trova un ace prezioso, il Südtirol è padrone del campo. Ma prima il break di 7-0 incassato (12-14) e poi la crescita di Sorokaite (15-21) permettono alle toscane di andare a vincere il set necessario per qualificarsi ai quarti di finale. Ma la gara non è finita, c’è ancora un quarto set da giocare e lo si gioca palla su palla dall’inizio. L’equilibrio (8-8 e 10-10) la fa da padrone in modo assoluto (17-17), almeno fino agli ultimi scambi. Quelli in cui Firenze qualcosa sbaglia (23-20) e le altoatesine no. Ai quarti va Il Bisonte, ma ad uscire a testa alta, fra gli applausi del PalaResia, è il Südtirol Bolzano.

10), Il Bisonte va in confusione e non riesce a tenere il passo delle padrone di casa (20-13). Nel finale il Sudtirol deve solamente amministrare (23-18) per chiudere anche il secondo set. Il canovaccio della gara non cambia nemmeno in avvio di terzo “venticinque”: è subito 5-1 per le padrone di casa con tanto di richiesta di time-out di Bracci. L’inerzia del match però è tutta per il sestetto di Salvagni che, grazie anche agli errori delle ospiti, volano sul 9-3. L’ace di Popovic-Gamma vale il 12-7 ed in questa fase dell’incontro è una bella sfida fra opposto visto che è Sorokaite (12-10) a tenere viva Firenze. La parità (12-12) è servita quando Melandri mura Papa e subito dopo Popovic-Gamma attacca out (12-13). Bolzano si blocca, mentre Il Bisonte cambia marcia e riesce a prendere in mano le redini del gioco, Sorokaite è scatenata (15-21) in attacco ma anche con un fondamentale turno in battuta. Firenze vince il set con un break pazzesco di 4-18, sigillando così la promozione ai quarti. Il quarto set si gioca solo per onor di firma in pratica, lo vince il Sudtirol Bolzano che si toglie la soddisfazione di chiudere la stagione con una vittoria davanti al pubblico amico.

IL COMMENTO DI COACH FRANCOIS SALVAGNI
“Credo che Il Bisonte sia stato bravissimo dopo – commenta coach Francois Salvagni – ma noi in quel terzo set abbiamo avuto due o tre situazioni nelle quali dovevamo essere più cinici. Ma, onestamente, come facciamo stasera a trovare il pelo nell’uovo? Credo che guardando a tutta questa serie ci è mancato il vincere un set a Firenze, quel primo parziale o uno dopo… un set che ci avrebbe dato la possibilità di sbagliare oggi. Perché questa sera siamo stati perfetti al 99%, purtroppo non è bastato per centrare la qualificazione ai quarti di finale. Ma come abbiamo sempre fatto in 22 gare di campionato questa squadra ha dimostrato carattere, ha dimostrato di crederci sempre e di provarci sempre, fino in fondo. E di questo devo dire grazie a tutti: alle ragazze, allo staff, alla società, a questo pubblico… a tutti noi che abbiamo sempre creduto in questo gruppo”.

Sudtirol Bolzano - Il Bisonte Firenze ritorno playoff foto di Riccardo Giuliani_3

IL PROGRAMMA DEI PLAYOFF
Ottavi di finale
Südtirol Bolzano – Il Bisonte Firenze 3-1 (0-3 andata)
Unet Yamamay Busto Arsizio – Saugella Team Monza 3-1 (3-1 andata)

Quarti di finale

Imoco Conegliano – Il Bisonte Firenze
Liu Jo Nordmeccanica Modena – Foppapedretti Bergamo

Pomì Casalmaggiore – Unet Yamamay Busto Arsizio
Savino Del Bene Scandicci – Igor Gorgonzola Novara

In allegato nelle foto scattate da Riccardo Giuliani per Get Sport Media alcuni momenti del match di stasera fra Südtirol Bolzano e Firenze.

Share Now

Related Post