IL NUOVO NERUDA: “DUE PASSI INDIETRO, MA LA VOLONTA’ E’ DI RIPARTIRE ALLA GRANDE”

Questa mattina, vernissage arancioblu: eh sì, perché si è tenuta la presentazione ufficiale del nuovo Neruda Volley, che si appresta ad affrontare il campionato di B1 in qualità di unica squadra del panorama altoatesino del volley al femminile a militare in un campionato nazionale.
Nella cornice (affollata di media, tifosi e simpatizzanti) della Conference Room situata al quarto piano del centro commerciale Twenty in via Galilei a Bolzano è stata presentata la nuova squadra arancioblù, che domenica 15 ottobre (in trasferta) e domenica 22 ottobre (in casa) inizierà il suo cammino nella terza divisionale nazionale per importanza del volley “rosa”.
C’era la sala gremita a sostenere una squadra che, fino a pochi mesi fa, aveva un futuro totalmente incerto, ma la determinazione, il cuore e la passione del Presidente Favretto, uniti al calore dei tanti tifosi che sono rimasti vicino alla squadra, hanno fatto sì che il Neruda Volley non abbia mollata, ma sia anzi ripartito con la volontà di costruire qualcosa di importante a breve e media scadenza.
“Ho ritenuto giusto fare due passi indietro – ha affermato il Presidente Rudy Favretto nel corso della conferenza stampa – e ricominciare da un campionato di B1. Scelta non semplice dopo due anni nella massima serie. Devo ringraziare i miei collaboratori che mi sono stati vicini in questo momento, e che hanno scelto di intraprendere questo nuovo percorso con me. Sono molto contento che Vasja Samec, che considero un allenatore da A1, abbia deciso di aiutarmi a plasmare una nuova squadra formata da ragazze cresciute nelle giovanili del Neruda e da nuovi innesti importanti che vengono anche da esperienze in A2. Mi auguro che il folto pubblico che ci ha sostenuto negli ultimi anni, ci resti vicino anche nel corso di questa stagione perché il nostro obiettivo è quello di giocarcela per i primissimi posti e di ottenere quindi risultati importanti. Ma per fare bene l’affetto dei tifosi è aspetto fondamentale.”
Tra le squadre che militeranno nel girone B, lo stesso in cui giocheranno le “Neruda Girls”, ce ne sono alcune in cui giocano ragazze di grande esperienza ed alcune giovani promesse di alto livello. “I presupposti con i quali abbiamo costruito la squadra – ha spiegato l’allenatore Vasja Samec – sono quelli di giocare un campionato di alto livello per poter ambire alle prime posizioni in classifica. All’interno del gruppo ci sono molte ragazze giovani che hanno quella voglia e quella fame che servono per affrontare le partite con grinta e determinazione. La nostra volontà è quella di essere protagonisti in campionato. Tra le cinque/sei squadre più forto di questo campionato ci siamo anche noi!”.
Il vernissage arancioblu si è anche prestato per presentare a media e tifosi il nuovo organico a disposizione di coach Samec. Portavoce delle giocatrici del Neruda è stata la capitana Stefania Pistolato che vanta qualificanti esperienze in A2 e il premio come miglior giocatrice italiana U18 ottenuto nel 2009. “Sono molto contenta e orgogliosa di essere il nuovo capitano del Neruda – ha sottolineato la Pistolato -: noi ragazze non vediamo l’ora di iniziare. Ce la metteremo tutta per divertirci e per far divertire i nostri sostenitori. Abbiamo grandi obiettivi e giocheremo con tutta la grinta e l’entusiamo che abbiamo dentro e che mettiamo in campo. Siamo già molto unite. Un bel gruppo, insomma”.
La presentazione della nuova squadra si è conclusa con un brindisi beneaugurante per la nuova stagione.
La prima sfida di campionato vedrà il Neruda Volley impegnato in trasferta contro l’Itas C. Fiera Martignacco di Udine, domenica 15 ottobre alle ore 18, mentre per vedere le arancioblu all’opera in casa bisognerà attendere fino a domenica 22 ottobre quando al PalaSanGiacomo di via Maso Hilber arriveranno le ragazze dell’Iseoserrature Pisogne di Brescia.

Share Now

Related Post