VERONA PORTA IL NERUDA FINO AL TIE-BREAK, MA LE BOLZANINE LA SPUNTANO PER 3-2

Partita tosta per le arancioblù che trovano nella Vivigas una formazione tosta e che le porta fino al tie-break. Il Neruda paga qualche errore di troppo, ma porta a casa ugualmente due punti importanti. Ora testa all’ultima partita prima della pausa per le festività natalizie che vedrà la formazione bolzanina impegnata in casa delle cugine dell’Argentario sabato 16 dicembre.
In avvio coach Samec manda in campo il sestetto titolare composto da Turlà in cabina di regia, Fogagnolo contromano, Dhimitriadhi e Pistolato schiacciatrici, la coppia Figini-Fava al centro e Bazzanella libero.
Pillitu risponde con Bissoli al palleggio, Mazzi opposto, Sgherza e Venturini schiacciatrici, Cantamessa e Rivoltella centrali e Moschini libero.

I primi due punti del set sono a firma veneta, ma la formazione arancioblù ingrana subito e si porta avanti (7-3) grazie agli attacchi vincenti di Fogagnolo, Figini e Dhimitriadhi.
Fogagnolo e Fava continuano con il braccio pesante (9-4). Pillitu richiama le sue (10-5). Al rientro Fogagnolo sbaglia l’attacco, ma Dhimitriadhi riporta la formazione bolzanina sul +5.
Capitan Mazzi prova a farsi sentire chiudendo due attacchi consecutivi per la Vivigas (11-8). Testa a testa tra i due capitani,Pistolato mette giù la palla, ma il turno dopo attacca fuori. La pressione delle venete si fa sentire con l’attacco di Rivoltella (12-11). Samec chiama il time out per interrompere il momento no delle padrone di casa.
Pillitu si gioca le carte Merzari per Bissoli e Brignole per Mazzi.
Al rientro Mazzi e compagne si portano in parità (12-12). Il servizio out di Turlà consente alle formazione veneta di portarsi in vantaggio per la prima volta nel corso di questo set.
Dhimitriadhi spinge sull’acceleratore inanellando due attacchi a segno consecutivi. Continua il testa a testa tra le due formazioni, ma la determinazione di Dhimitriadhi consente al Neruda di allungare (19-16).
Fava commette un errore al servizio e subito dopo è Mazzi a sbagliare. Pistolato confeziona una diagonale alta, ma non c’è tocco del muro (22-20). Fogagnolo conquista la palla set con un pallonetto perfetto, ma Figini sbaglia il servizio rimandando la chiusura del set al turno successivo quando la solita Fogagnolo confeziona un altro pallonetto (25-22).

In avvio del secondo set sono sempre le venete a racimolare i primi punti con Sgherza e grazie ad un attacco fuori delle ragazze di Samec (0-3).
Le venete allungano, Dhimidriadhi sbaglia attaccando direttamente in rete (4-7).
Le arancioblù reagiscono con un attacco di Fogagnolo che viene intercettato dal muro avversario, ma non passa la rete (6-7).
La lotta continua punto a punto, Venturini attacca, ma la palla non passa (9-7), ora è il Neruda a condurre.
Pillitu rileva capitan Mazzi per Merzari e Bissoli per Rivoltella.
Merzari sbaglia il servizio (16-15). Dopo un lungo scambio Pistolato attacca, ma la palla si schianta sul muro di Rivoltella e Sgherza. La Vivigas sbaglia il servizio, ma il turno successivo Brignole mette giù un pallone pesante per la nuova parità (17-17).
Pillitu si gioca anche la carta Andrich che chiude subito un attacco (17-18).
Le arancioblù murano fuori (17-20). Samec fa rifiatare Turlà e manda in campo Murer.
Dhimitriadhi attacca a muso duro sul Moschini che spedisce la palla in fondo al campo (21-22).
Turlà torna in campo al posto di Murer. Il Neruda annulla la prima palla set delle venete, ma Sgherza conquista punto e set il turno successivo (23-25).

Il terzo set si apre con una situazione di grande equilibrio (3-3). Le venete tentano l’allungo con Sgherza al servizio che confeziona dei palloni insidiosi (3-6). Le padrone di casa non ci stanno e iniziano a mettere giù palloni importanti e a murare gli attacchi della Vivigas (6-7). Si lotta su ogni pallone, la stanchezza inizia a farsi sentire per entrambe le formazioni, ma Pillitu ha maggiori possibilità di far rifiatare le sue. Fava chiude un attacco (9-10), le venete sbagliano il servizio e Pistolato conquista la parità con una schiacciata insidiosa.
Nonostante tutto è la formazione bolzanina che riesce ad allungare con gli attacchi velenosi di Dhimitriadhi, Fogagnolo e Pistolato (17-13).
Le arancioblù murano e attaccano con efficacia, lasciando alla Vivigas solamente un punto (22-14).
Per le venete è ormai notte fonda, sbagliano il servizio e concedono al Neruda la palla set. Un altro errore di Mazzi e compagne fa guadagnare alla formazione di casa il terzo set (25-15).

Quarto set che si apre con l’errore di Figini al servizio. Fava, con due attacchi vincenti consecutivi, porta avanti il Neruda (2-1). La Vivigas attacca fuori, ma Rivoltella tiene la formazione veneta in scia (3-2). Continua il testa a testa anche in questo set (8-6). Pillitu chiama il time out. Turlà sbaglia il servizio (10-7). Il Neruda tenta di scappare via con gli attacchi di Fogagnolo (14-9). Brignole confeziona un muro vincente facendo capire alle padrone di casa che la Vivigas non ha nessuna intenzione di rendere la vita facile alla formazione bolzanina. Samec chiama il time out sul 14-11.
Le arancioblù commettono una serie di errori che consentono alle venete di rientrare (17-17). Momento difficile per il Neruda, Pistolato schiaccia fuori, è sorpasso Vivigas (17-18). Samec chiama il time out per interrompere la serie negativa, ma la Vivigas è ormai proiettata alla conquista del set (18-23). L’attacco di Fogagnolo viene murato. La Vivigas conquista il quarto set (19-25).

Il tie-break mostra un Neruda più determinato. Figini mette a segno un attacco vincente e capitan Pistolato mette giù un ace. Le padrone di casa continuano a picchiare duro (7-3). Pillitu chiama il time out, ma le bolzanine non mollano e con gli attacchi di Fava, Dhimitriadhi e Pistolato allungano ulteriormente (11-5). Il Neruda conquista set e partita (15-5).
NERUDA VOLLEY BOLZANO vs VIVIGAS VERONA 3-2 (25-22, 23-25, 25-15, 19-25, 15-5 )

NERUDA VOLLEY BOLZANO: Turlà 2 , Fogagnolo 13, Dhimitriadhi 20, Pistolato 9, Fava 13, Figini 16, Bazzanella (L) Fiabane, Murer

n.e. Ianeselli, Florian, Micheletti, Callegaro (L2)
All. Samec

VIVIGAS VERONA: Bissoli 1, Mazzi 9, Sgherza 8, Venturini 4, Cantamessa 7, Rivoltella 13, Moschini (L), Merzari, Andrich 8, Brignole 8

n.e. Coltri, Romanò (L2)

All. Pillitu

Arbitri: 1° Arbitro FELLIN MATTEO 2° Arbitro MARITAN MARCO

Share Now

Related Post