INIZIO ANNO CON IL BOTTO PER IL NERUDA CHE BATTE BEDIZZOLE 3-1

Tifo delle grandi occasioni al PalaSanGiacomo, dove i sostenitori della formazione lombarda si sono riversati in massa per sostenere le proprie ragazze. La curva arancioblù non è da meno a dimostrazione che il Neruda continua a calamitare sostenitori e simpatizzanti.
Samec schiera la formazione titolare, con Turlà al palleggio, Fogagnolo opposto, capitan Pistolato e Dhimitriadhi schiacciatrici, Fava-Figini al centro e Bazzanella libero.
Il Bedizzole, ancora orfano dell’infortunata M’bra, parte con Bateman in cabina di regia, Arici contromano, Mambelli e Domenighini schiacciatrici, Gentili e Pillepich al centro e Zampedri libero.

Partono subito forte le bresciane che allungano (1-4). Mambelli sbaglia il servizio consentendo alle bolzanine di ricucire, grazie anche ad un attacco di Dhimitriadhi (4-5).
Le ragazze di Samec rialzano la testa con gli attacchi insidiosi di Dhimitriadhi (10-7).
Il primo time out del match viene chiamato da Guidetti. L’interruzione del gioco sembra aver fatto bene a Bedizzole, al rientro in campo si portano ad una sola lunghezza dalle arancioblù (10-9). Una serie di errori da entrambe le parti non consente a nessuna delle due formazioni di allungare (13-11).
Guidetti chiama il time out. Al rientro è Pillepich a mettere a segno il punto (16-13). Le biancoblù di Guidetti si rifanno sotto e questa volta è Samec a richiamare le sue per interrompere il momento negativo. Arici mette a segno il ventesimo punto per Bedizzole (20-20) e riapre i giochi. Si lotta su ogni pallone. Samec chiama nuovamente le sue sul 23-22 per la formazione bresciana. Al rientro in campo è Fava a riportare la parità, ma alla fine sono Gentili e compagne a conquistare il set per invasione (23-25).

Primo punto del secondo set conquistato dalle bresciane con una diagonale di Mambelli, alla quale risponde prontamente capitan Pistolato (1-1). Mambelli e Pistolato continuano a picchiare duro, portando la lotta punto a punto. Scambio lungo, la palla non scende e alla fine Mambelli tocca l’asticella e regala il punto alle bolzanine (3-3) .
Le biancoblù continuano a giocare con grande determinazione, grazie anche ai recuperi del libero Zampedri, ma le padrone di casa non hanno nessuna intenzione di rendere vita facile a Gentili e compagne (7-7). Guidetti rileva Bateman e manda in campo Pezzotti.
Il Neruda si porta avanti con il muro di Fava e Fogagnolo (9-8). Figini mette a segno un ace (10-8).Guidetti richiama le sue per il time out. Al rientro è il Neruda che prova a spingere sull’acceleratore allungando (14-8).
Guidetti rileva Arici e manda in campo Negrisoli.
La musica non cambia e la formazione ospite sembra aver perso lucidità (17-8). Fogagnolo ha la mano pesante (20-10).
Il Neruda guadagna la prima palla set grazie al muro di Figini. Dhimitriadhi attacca out per un soffio, ma è Fogagnolo a chiudere i conti (25-14).

Terzo tempo che si apre con il tentativo di allungo del Neruda, ma è la solita Mambelli a tenere le sue in scia (4-3). Fava e Dhimitriadhi segnano il nuovo massimo vantaggio per le arancioblù (6-3). Ace di Dhimitriadhi (10-5) e le bolzanine scappano via. Figini sbaglia il servizio (12-7). Capitan Pistolato sale in cattedra (13-8). Il Neruda allunga ulteriormente grazie ad un errore in attacco di Bedizzole e al muro vincente di Dhimitriadhi (17-10). Guidetti richiama le sue.
Le arancioblù continuano ad attaccare forte con Fava e Fogagnolo (23-15). Il servizio di Negrisoli va a finire in rete e regala alle bolzanine la prima palla set annullata da un attacco vincente di Bedizzole. Il set viene conquistato dalle padrone di casa grazie ad un errore al servizio della formazione bresciana.

Quarto set che si apre con un testa a testa (4-4). Bedizzole sembra aver smaltito un po’ di stanchezza. Pillepich serve direttamente in rete, ma l’attacco di Fogagnolo non va a segno e gli ospiti si portano avanti con l’attacco di Domenighini (6-7). Fogagnolo conquista il punto, ma nello scambio successivo capitan Pistolato attacca sul muro (7-8). Attacco vincente di Dhimitriadhi e muro di Figini e il Neruda allunga (16-13). Mambelli mette a segno un attacco vincente e Bedizolle riaggancia la formazione di casa (17-17). Le due squadre picchiano duro, ma è Pistolato a mettere a terra il pallone. Fogagnolo serve out e il punteggio torna in parità (18-18). Bedizzole si porta avanti e Samec chiama il time out. Si lotta punto a punto, ma è il Neruda a chiudere il set conquistando la partita (25-23).

IL COMMENTO DI COACH SAMEC

“La prima partita dopo le festività è sempre complicata. Bedizzole ha una squadra di qualità, ci hanno messi un po’ in difficoltà con la ricezione perché si sono dimostrate più brave di quanto ci aspettassimo. Dall’altra parte noi aggressivi, ma abbiamo ancora un po’ questo problema che quando le cose girano nel verso giusto va bene, ma quando ci mettono in difficoltà abbiamo un buco nero che, se dura il tempo di due o tre scambi va bene, ma se dura troppo non va bene perché rischiamo di perdere il set. Sono contento per le ragazze, per questi tre punti importanti per la classifica. Ho detto loro che nel girone di ritorno tutte le squadre ce la metteranno tutta tranne Adro che è fuori categoria. Tutte le partite saranno dure. Le ragazze sono state brave, abbiamo lavorato molto bene durante le festività e spero che questo ci ripaghi con i risultati sul campo”.
NERUDA VOLLEY BOLZANO vs BEDIZZOLE 3-1 (23-25, 25-14, 25-16, 25-23 )

NERUDA VOLLEY BOLZANO: Turlà 2, Fogagnolo 14, Dhimitriadhi 13, Pistolato 10, Fava 13, Figini 8, Bazzanella (L), Murer
n.e. Ianeselli, Florian, Micheletti, Callegaro (L2)
All. Samec

BEDIZZOLE: Bateman, Arici, Mambelli, Domenighini, Gentili, Pillepich, Zampedri (L), Cotelli, Pezzotti, Negrisoli, Cotelli
n.e. Peli, Falikwska (L2)
All. Guidetti

Arbitri: 1° D’AMICO FILIPPO 2° BELLUCO CLAUDIO

Share Now

Related Post