IL NERUDA VA A VERONA IN CERCA DEL SECONDO SUCCESSO CONSECUTIVO

Dopo la pausa per le festività di Pasqua, il Neruda di Samec torna in campo, sabato 7 aprile alle ore 20.30, per la sfida contro la Vivigas di Verona. Trasferta impegnativa per le arancioblù in quanto la formazione veneta ha dimostrato di poter mettere in difficoltà anche le squadre più quotate come il Vicenza che ha dovuto lottare fino al tie-break per portarsi a casa la vittoria finale.

Mazzi e compagne si trovano attualmente al decimo posto in classifica con un bottino di 24 punti frutto di 7 vittorie e di 14 sconfitte (3 delle quali al tie-break).

La squadra guidata da Greca Pillitu ha iniziato il cammino nel girone d’andata con 5 sconfitte e solamente un punto, guadagnato nello scontro con Pisogne. Dopo la vittoria con le giovanissime dell’Adro, è arrivata una nuova sonora sconfitta per mano della primatista Martignacco. L’ottava giornata ha regalato la seconda vittoria alle venete ai danni della Walliance Ata di Trento. Gli altri due successi sono arrivati nei match contro Estvolley e Brunopremi.

Nelle prime 8 giornate del girone di ritorno, la Vivigas è riuscita a racimolare 10 punti grazie alle vittorie contro Carinatese, Pisogne e Adro a alla sconfitta al tie-break contro la corazzata vicentina.

La formazione veronese si presenta allo scontro con il Neruda dopo una sconfitta per mano delle trentine dell’Ata.

Il Neruda invece va a Verona forte del successo contro la Brunopremi di Bassano.

All’andata la formazione di Pillitu ha reso la vita difficile alle bolzanine. Alla fine il Neruda era riuscito a spuntarla, ma ci sono voluti ben 5 set per avere la meglio su Mazzi e compagne. Ottima partenza per le padrone di casa che allungano con Fogagnolo, Figini e Dhimitriadhi. Le veronesi però non mollano e tocca a Dhimitriadhi spingere sull’acceleratore per consentire alle compagne di chiudere con un pallonetto di Fogagnolo (25-22).

Nel set successivo sono le venete a mettere la firma dimostrando una maggiore determinazione (23-25).

Terzo set equilibrato fino a metà, poi dominio arancioblù. Le atlete di Samec attaccano con efficacia con un break di  5-1. Pistolato e compagne si portano così sul 2-1 (25-15).

Il quarto set inizia con una situazione di equilibrio, ma alla lunga è la Vivigas a spuntarla, complice anche un momento difficile delle padrone di casa che commettono troppi errori (19-25).

Nel tie-break il Neruda torna a fare la voce grossa lasciando alle veronesi solamente 5 punti (15-5). Le bolzanine conquistano così una partita che, almeno da pronostico, doveva essere decisamente meno impegnativa.

In quell’occasione la top scorer del match è stata Karola Dhimitriadhi. In doppia cifra anche una strepitosa Figini (16), Fogagnolo (13) e Fava (13).

 

Probabili formazioni:

Pillitu potrebbe partire con Bissoli in regia, opposta Brignole, centrali Giorgia Venturini e Rivoltella, schiacciatrici Mazzi e Sgherza.

Per Samec probabile formazione tipo con Turlà in cabina di regia, Fogagnolo opposto, Dhimitriadhi e Pistolato schiacciatrici, Fava-Figini centrali e Bazzanella libero.

Share Now

Related Post