MAIA DENTIS NERUDA BOLZANO, PUNTO D’ORO GRAZIE AL CARATTERE

MAIA DENTIS NERUDA BOLZANO, IL CARATTERE PORTA UN PUNTO D’ORO

GUSSAGO (Brescia). Il Maia Dentis Neruda Bolzano esce con un punto tanto amaro quanto prezioso dal difficile campo di Gussago. Partita rimaneggiata per la defezione all’ultimo minuto di Tomedi al centro le ragazze di Bollini sfoderano una prestazione tutta cuore, grinta e rabbia. La differenza tra vittoria e sconfitta si nasconde in due dettagli e, nonostante qualche errore di troppo, non cancella la positività di una gara che mette in luce un carattere d’acciaio. Fiabane, Fogagnolo e Ianeselli sono ancora le trascinatrici di un gruppo che dimostra personalità in un 3-2 pieno di indicazioni positive per il futuro. 

Top scorer di squadra è Ianeselli che schianta a terra 19 punti contro i 17 di Fogagnolo e i 14 di Fiabane. Puntuale e varia la regia di Braida che mette a segno anche 6 punti. Waldthaler si ferma a 12 (ma è regina dei muri con 4 blocks) ma va sottolineata la prova di Varesco, quasi esordiente, che infila 3 punti incoraggianti e preziosi. 

Domenica 18 novembre alle 18.00 il Neruda torna in casa al palazzetto di San Giacomo per la sfida a Lagaris Rovereto.

La cronaca. 

Tie break. 

Inizio da incubo per il Maia Dentis Neruda Bolzano che, pronti via, si trova sotto 3-0 costringendo Bollini a chiamare il time out. Sfruttando i muri (strepitoso un uno contro uno di Fiabane) e gli errori delle avversarie bolzanine riescono a ricucire e superare Gussago 5-6 costringendo le bresciane al time out. L’attacco dei padroni di casa e una diagonale lunga di Ianeselli, però, ribaltano ancora la situazione portando Gussago avanti 8-6. La buona difesa delle bresciane negli scambi lunghi e qualche errore delle arancioblù consente alle padrone di case di allungare fino al 10-8. Alla fine é il destino di due muri a decidere una partita combattutissima con un mani fuori giocato su Braida e un block stampato nel centro del campo del Maia Dentis. Finisce 15-13 per Gussago. 

Quarto set.

Inizio di frazione molto equilibrato che porta le due squadre vicine al primo time out (9-7). Gussago strappa fino al 13-8 e nelle fila bolzanine entrano Callegaro come libero e Mandó al posto di Waldthaler. Non si sbloccano le ragazze di Bollini fino al 24-15 quando inanellano una buona serie di punti che porta al time out di Gussago sul 24-18.  Un errore in battuta del Maia Dentis chiude i conti sul 25-19 per le bresciane. 

Terzo set. 

Il Neruda continua a spingere sull’acceleratore e arriva presto al +4 ma le distanze diventano più piccole al primo time out grazie al ritorno di Gussago (10-11) e si invertono dopo un blackout delle ragazze di Bollini (13-11).  È un gran muro di Ianeselli a spostare gli equilibri psicologici dopo alcuni lunghi scambi tra le due squadre prima del secondo time out (19-20) dopo che le bresciane erano scappare a +3. Il finale è al cardiopalma ma una potente diagonale di Fogagnolo e un primo tempo a campo aperto di Braida chiude il set 24-26

Secondo set.

La reazione del Neruda arriva forte e porta le arancioblu avanti fino al primo time out (13-19)con un vantaggio che regge anche al secondo (18-23) ma si assottiglia quando i palloni diventano pesanti (20-23) ma non abbastanza per sfuggire agli artigli delle bolzanine che chiudono 21-25.

Primo set.

Inizia male la partita a #Gussago per le ragazze di coach Bollini arrivate in terra bresciana fortemente rimaneggiate. Maia Dentis Neruda #Bolzano che ha dovuto rinunciare, all’ultimo, a Tomedi influenzata: al suo posto Checchi, classe 2003,  e Varesco. Diagonale formata da Braida-Fogagnolo con Ianeselli-Waldthaler di banda e Montali libero.

Al primo time out Gussago è avanti 6-1 con troppi errori sia in attacco sia in difesa per il Neruda. Situazione che non si inverte fino alla seconda chiamata (10-2). Il mister prova a dare una scossa inserendo Merlante (13-4) per poi ripristinare la diagonale titolare (20-9) e infine capitolare (25-13)

VOLLEY GUSSAGO-MAIA DENTIS NERUDA BOLZANO 3-2 (25-13; 21-25; 24-26; 25-19; 15-13)

MAIA DENTIS NERUDA BOLZANO: Varesco 3, Mandó, Ianeselli 19, Fiabane 14, Braida 6, Checchi, Callegaro L, Fogagnolo 17, Merlante, Waldthaler 12, Montali L.

Coach: Andrea Bollini 

 

Alan Conti

Share Now

Related Post